fbpx

Case di produzione spot pubblicitari?

case di produzione spot pubblicitari

Abbattiamo i costi con lo smart working.

Si sa bene che affidarsi alle case di produzione spot pubblicitari per realizzare il video per promuovere il vostro prodotto o servizio può essere una scelta vincente, ma allo stesso tempo drammaticamente costosa.
Negli ultimi 5/6 anni le cose sono cambiate in meglio e da filmmaker freelance ho osservato un salto di qualità/costo enorme delle attrezzature audio e video. Ora grazie al progresso tecnologico i singoli videomaker sono capaci di realizzare video ad altissima definizione e colore.
Attenzione, altissima definizione non vuole dire qualità visiva, non vuol dire qualità in termini di illuminazione del set, né di fotografia, né di comunicazione, esperienze e creatività, ecc.. insomma qualità non fa rima con capacità.
Per questo una casa di produzione con esperienza resta sempre la scelta migliore.
I costi di mantenimento di una casa di produzione sono alti, i costi fissi si ripercuotono indirettamente poi sul budget del progetto del cliente. Questo accade in tantissime realtà aziendali non solo nella produzione video.

Come ottimizzare questi costi?

Come offrire uno spot pubblicitario di grande efficacia a basso costo o ad un costo contenuto?
In questo periodo di pandemia dovuto al Covid 19 c’è stato un abuso del termine “smart working” e confuso con il concetto “lavorare da casa”, ma lo smart working significa letteralmente lavoro intelligente.
Ecco che in questi mesi l’intelligenza, o meglio, la creatività mondiale si è data da fare e, come pure nel settore audio visivo, ho visto molti progetti definiti impossibili da realizzare, si sono poi concretizzati con l’aiuto di nuove tecniche di gestione, implementazione di nuove tecnologie (videoconferenze, editing video in remoto, ecc…) e non per ultima la realizzazione di reti di professionisti indipendenti che lavorano all’unisono come se fossero fisicamente in un unico studio di produzione.

La Pandemia ha rivoluzionato la pubblicità?

Il problema principale della Pandemia è però stata l’impossibilità di fare riprese video in zone blindate dal virus, come in alcune aree pubbliche. In più la conseguente crisi economica ha bloccato alcune aziende a fare qualsiasi tipo di investimento pubblicitario.
In parte la soluzione in questo periodo di Covid 19 è stata quella di … cambiare soluzione. Chi ha affrontato il pubblico con le dirette video, chi con soluzioni di video animati, chi invece ha acquisito video di archivio, ma dal prossimo anno si prevede, speriamo, di ritornare alla normalità.

La mia proposta

Da filmmaker indipendente posso dire che ho imparato moltissimo da questa esperienza. Ho costruito un team di persone che hanno sapientemente lavorato in sinergia e creatività.
Ho voluto far di più e ho pensato di darle un nome, una direzione, un nuovo modo di creare contenuti video di grande valore e ho riservato una fetta di attenzione alla produzione di spot commerciali, anche se la commerciabilità nel video appare in secondo piano.

Questa realtà si chiama N10 (Numero 10). N10 è una corrente, al momento una community, un ecosistema, una rete di persone che vogliono innovare il modo di pensare e vuole diventare uno studio di produzione cinematografica “smart” che realizza film e documentari creativi e socialmente utili.
Abbiamo dato il via con la realizzazione di questo spot emozionale “Il Monologo della Parola”.

Nel sito n10film.com c’è la possibilità di diventare parte attiva oppure passiva della community.
Raggrupperemo tutto in 3 macro gruppi : un pubblico di seguaci, un gruppo di artisti e tecnici, un gruppo di sostenitori e finanziatori.
L’idea è quella di produrre contenuti video, seguendo i valori come educazione e consapevolezza, equilibrio psicofisico, sostenibilità ambientale, economica e sociale con introspezione psicologica e utilizzando tecniche e strumenti cinematografici.

Perchè questo?

Perchè una buona fetta di persone nel mondo sono sempre più attente al proprio stile di vita e vuole conoscere, vuole essere informata e soprattutto non vuole essere ingannata.
Queste persone stanno influenzando una massa di persone sempre più grande e ne fanno d’esempio.
Molte aziende e grosse compagnie creano contenuti video e spot considerando questi valori e comunicando il contributo che possono dare alla società proponendo il proprio prodotto.
Queste aziende vogliono essere trasparenti e mostrarsi eticamente “a posto” con la coscienza.
(si vedano alcuni spot di Amazon in tv “Eroi di Amazon” dove alcuni dipendenti raccontano la loro esperienza https://www.youtube.com/watch?v=p8Y4AdNArng).
Il fatto che potenzialmente non lo siano è un altro discorso e su questo argomento se ne potrebbe parlarne per ore.

Sarà curioso vedere nei prossimi mesi e anni come si evolverà lo spot pubblicitario, forse rendendosi irriconoscibile dallo spettatore. Spettatore ormai assuefatto dalla pubblicità e di conseguenza la evita.
Noi vogliamo seguire questa nuova forma pubblicitaria, raccontando storie di forte impatto sociale. Una alternativa alle case di produzione spot pubblicitari.

N10 film è un inizio.