Filmmaker e Videomaker

Perchè e quando è necessario distinguerli.

Filmmaker ? Videomaker ? Quali sono le sostanziali differenze?
La risposta c’è la possono dare il dizionario treccani e wikipedia.

Il filmmaker è l’autore che segue le fasi di lavorazione di un film. O un regista, in parole povere, che segue e coordina attori e tecnici. Coordina le attività  e organizza le scene, gestendo i responsabili di ogni team.

Il videomaker è colui che cura nel dettaglio. Lavora solitamente su commissione. Autogestisce l’intero processo della creazione di un video e si occupa personalmente di ogni fase dal progetto, alle riprese, al montaggio dei suoi progetti fino alla pubblicazione.

obiettivo

Tra le due figure in genere, non c’è una grossa differenza, poichè conta il prodotto finale.
Ovvio che, se si parla di sceneggiatura, attori, tecnici, assistenti, microfonisti è necessario rivolgersi a un filmmaker.

Il videomaker invece può risultare sprovvisto di queste conoscenze e collaborazioni, ma può essere specializzato nella post-produzione realizzando effetti speciali.

filmmaker
filmmaker story

Il filmmaker solitamente propone la sua idea, la sua storia, la sua sceneggiatura o almeno interpreta a modo suo il video da realizzare. Scrive prima di realizzare. Si documenta, impara. Ne è l’autore dell’opera.

Il videomaker solitamente viene interpellato per un lavoro già pensato e progettato.
A volte gli viene chiesto di realizzare solo una parte del progetto oppure di effettuare solamente le riprese o la post produzione.

Filmmaker e Videomaker vengono scambiati per lo stesso ruolo e in genere sono la stessa cosa. Si differenziano per una cosa : uno è l’autore, mentre l’altro no.
E’ facile fare confusione tra le due figure professionali specie per chi non è del settore.
Questo non dovrebbe più di tanto preoccupare perchè come già detto conta il prodotto finale.
Che sia un film, uno spot pubblicitario, un video aziendale o un video musicale l’importante è capire cosa si vuole ottenere e formulare la giusta domanda.